Falsifica data di scadenza di 138mila uova: denunciato imprenditore in Provincia di Ravenna

Martedì 11 Giugno 2019

A finire nel mirino dei Carabinieri dei Nuclei Antisofisticazione e Sanità, impegnati nei controlli in materia di sicurezza alimentare, è ancora una volta uno stabilimento della Provincia di Ravenna, appartenente alla stesso gruppo societario, già sotto indagine, in seguito al sequestro avvenuto nei giorni scorsi, di 64 quintali di uova, invase da larve di mosca e muffa. In particolare, il Nas di Bologna, a conclusione di un’attività ispettiva in un centro di imballaggio uova della Provincia di Ravenna, ha denunciato all'Autorità giudiziaria il legale responsabile della ditta per il reato di tentata frode in commercio.


Stando all'accusa l'uomo avrebbe falsificato la data di scadenza di 138mila uova con l’intento di allungarne la vita commerciale, fornendo al consumatore una falsa informazione sulla reale qualità del prodotto. L’intero quantitativo, dal valore di 50mila euro circa, è stato sottoposto a sequestro e sotratto al consumo.

...Commenta anche tu!