LA POSTA DEI LETTORI / Foce del Bevano: area naturale protetta, ma non dalle esercitazioni militari

Lunedì 27 Novembre 2017 - Cervia

Giovedi 23 novembre mi trovavo a pescare con la lenza nel torrente Bevano, prima della zona della foce interdetta al passaggio. All'imbrunire un elicottero militare ha iniziato le manovre sopra l'oasi "Ortazzino" poi è andato e venuto dalla foce del torrente all'oasi stessa, fermandosi a 15 mt. da terra (il frastuono era insopportabile) e illuminando il terreno sottostante con un faro potentissimo.

Ho chiamato i Carabinieri Forestali di Cervia per segnalare quello che stava avvenendo e mi sono sentito rispondere che i militari possono esercitarsi dove vogliono...

Purtroppo vige ancora la regola dei due pesi e due misure. Conosco persone che sono state sanzionate solo per essere state sorprese a camminare in spiaggia e noi pescatori non possiamo più andare in prossimità della foce mentre gli elicotteri (come ho più volte segnalato) sono esentati da ogni regola.

Ovviamente non posso suggerire ai Militari dove esercitarsi, ma segnalare quello che fanno sì.

 

Massimo Siroli, Fusignano



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.