Cervia: aiuole, giardini e prati incolti diventano orti con "INCRedible: Cervia città commestibile?"

Mercoledì 22 Novembre 2017 - Cervia
La foto della locandina del film Domani

Giovedì 23 novembre incontro d’apertura del progetto, finanziato dalla Regione, al Teatrino della Casa delle Aie con proiezione del film “Domani”

Il Comune di Cervia è promotore di INCRedible - Una città commestibile: un progetto pensato per dare un contributo inedito al superamento delle situazioni di vulnerabilità delle diverse forme familiari, attraverso azioni che facilitino l’accesso al cibo e attivino la collaborazione di tutta la comunità per coltivare orto-frutta (spontaneamente e gratuitamente) nelle aiuole, nei giardini e nei prati incolti (sia pubblici che privati), rendendo “incredibilmente commestibile” spazi inusuali.

 

Ispirati dagli ottimi risultati ottenuti da Todmodern, la cittadina inglese che ha dato vita al movimento delle “città incredibilmente commestibili” (attivo con decine di comunità anche in Italia), la sperimentazione cervese mira a creare le condizioni perché non sia più la persona a “dover chiedere aiuto”, ma è il luogo che “può offrire aiuto” mettendo a disposizione le proprie risorse materiali (suolo) e immateriali (collaborazione solidale).

 

Il processo intende coinvolgere attivamente tutta la comunità, sia cittadini singoli sia organizzati, nel promuovere specifiche azioni (“coltivare spontaneamente diversi spazi affinché la città, intesa come luogo-risorsa, diventi commestibile”). Tali azioni sostanziano con la pratica alcuni importanti strumenti di cui il Comune si è dotato negli ultimi anni, come il Patto di comunità (in particolare l’Emporio solidale e gli Attivatori di sentinelle), la Carta dei cittadini attivi, la Carta Youth Can, i Consigli di Zona, i Community Hub, il Regolamento Agrado.

 

Il progetto, della durata di sei mesi e incentrato su azioni di coinvolgimento della comunità, è beneficiario del contributo regionale L.R. 3/2010 Bando 2017.

 

Giovedì 16 novembre si è tenuto il primo incontro del Tavolo di Negoziazione, ovvero il gruppo di coordinamento composto da rappresentanti delle principali realtà organizzate attive sul territorio. L’incontro è stato l’occasione per definire e condividere i temi cardine del progetto (l’accesso al cibo, la sovranità alimentare, l’orticoltura spontanea, gli spazi potenzialmente coltivabili, le alleanze operative), le questioni oggetto del confronto pubblico (quali domande di lavoro porre alla comunità), le modalità di partecipazione/adesione (quali strumenti utilizzare per favorire partecipazione e adesione), il calendario delle attività.

 

Giovedì 23 novembre, alle ore 19.30 al Teatrino della Casa delle Aie, è in programma l’evento di apertura del progetto, aperto a tutti. Durante l’incontro verrà proiettato il film “Domani – Il film che trova le risposte al nostro futuro”, di Cyril Dion e Melanie Laurent, che mostra l’esperienza di Todmorden e di altre zone del mondo, esempi virtuosi  in cinque campi: agricoltura, energia, economia, democrazia e istruzione.

 

I successivi appuntamenti del processo partecipativo sono in programma:

- giovedì 14 dicembre alle ore 17.30 al Teatrino della Casa delle Aie
- giovedì 18 gennaio alle ore 17.30 al Teatrino della Casa delle Aie
- giovedì 1 febbraio alle ore 17.30 al Teatrino della Casa delle Aie
- giovedì 15 febbraio alle ore 17.30 al Teatrino della Casa delle Aie
- giovedì 15 marzo (evento conclusivo) alle ore 17.30 al Teatrino della Casa delle Aie.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.