Pollice in su per gli alberghi del cervese: la commissione qualità li promuove tutti (o quasi)

Martedì 14 Novembre 2017 - Cervia

Il Sindaco: "Siamo l'unica città in Italia che svolge questi controlli rispetto alla qualità dei servizi e rispondenza delle "stelle"; Una garanzia importante per il turista"

Esito positivo dei controlli della commissione comunale Qualità ospitale nelle strutture ricettive. Solo due le strutture sanzionate con avvio di procedimento per pubblicità ingannevole. Un servizio che il comune svolge dal 2006 per tutelare i turisti e tenere alto il nome della località in fatto di qualità delle strutture ricettive.

La commissione, che valuta l'innalzamento dei livelli qualitativi delle strutture e mira a promuovere e sostenere processi di riqualificazione e rinnovamento, è composta da due consulenti esterni, da due dipendenti dell’Assessorato al Turismo ed è presieduta dal Dirigente del Settore Turismo, Cultura e Servizi alla Persona.

 

“Bilancio positivo per la nostra ricettività che solo in casi sporadici rivela qualche piccola lacuna – dichiara il sindaco Luca Coffari -. Nel complesso le strutture offrono servizi di alta qualità e nella maggioranza dei casi anche al disopra dei parametri di qualità richiesti dalla legge regionale. La commissione svolge un lavoro egregio, importantissimo per mantenere e migliorare il livello qualitativo della nostra offerta anche attraverso i sopralluoghi e il dialogo con i gestori e proprietari delle strutture".

 

"Siamo l'unica città in Italia che fa questi controlli - ha aggiunto il sindaco -, che mirano a garantire qualità dei servizi e rispondenza alle stelle dichiarate e pubblicizzate dai gestori. E' un'attività importante a tutela del turista. Per noi la qualità dei servizi e la fiducia del turista sono fondamentali, così come avere imprenditori seri e professionali e per questo operiamo un'attività importante di controllo tra cui anche questo lavoro della commissione".

 

Il gruppo di lavoro anche quest’anno ha effettuato diversi sopralluoghi nelle strutture ricettive che hanno richiesto variazioni di classifica per verificare la corrispondenza della qualità dichiarata nell’autocertificazione con i requisiti imposti dalla legge regionale. Ogni anno vengono effettuate inoltre verifiche a campione e verifiche mirate sulla base di eventuali reclami pervenuti agli uffici di informazione turistica o direttamente all’Assessorato al Turismo.

 

Quest’anno la Commissione ha ispezionato in totale 21 alberghi prevalentemente a 3 stelle o 4 stelle distribuiti in tutto il territorio. Nello specifico:

- 3 hotel che hanno presentato domanda di riclassifica, con passaggio ad una categoria superiore. A tutti il passaggio è stato confermato;

- un albergo con classifica 4 stelle che ha richiesto ed ottenuto la tipologia aggiuntiva come centro benessere;

- 4 alberghi che avevano ricevuto prescrizioni a seguito di sopralluoghi fatti nel 2016. Solo in un caso la Commissione ha ritenuto necessaria una nuova verifica prima dell’apertura della stagione 2018;

- 12 strutture che sono state segnalate con reclami da parte di turisti. Nella maggioranza dei casi il reclamo è risultato infondato. L’invito agli operatori è stato quello di tendere al dialogo e di mantenere una cura sempre attenta ai servizi e nei rapporti con gli ospiti al fine di ridurre al minimo incomprensioni e disguidi;

- 2 strutture che sono state visionate a campione.

 

Su 21 strutture visitate solo per 7 sono stati avviati procedimenti con prescrizioni che richiedono migliorie nei servizi quali: installazione del  terzo punto luce, disponibilità del porta-valigia, del kit di scrittura, di materiale informativo in ogni stanza e piccoli lavori di manutenzione della struttura. Si tratta di suggerimenti la cui adozione verrà verificata dalla commissione prima dell’avvio della stagione turistica 2018.

 

Solo in due casi la situazione è stata considerata critica tanto da far rischiare la declassifica da 3 a 2 stelle a una struttura, e un “avvio di procedimento per pubblicità ingannevole” per l’altra. Ad 11 strutture sono state inviate comunicazioni contenenti suggerimenti e consigli per migliorare qualche aspetto critico rilevato dalla Commissione.


...Commenta anche tu!