Iniziati i lavori di tutela e rinaturalizzazione della pineta di Milano Marittima e Parco naturale

Mercoledì 25 Ottobre 2017 - Cervia

Sono iniziati nei giorni scorsi gli interventi selvicolturali della Pineta di Cervia-Milano Marittima previsti dal progetto di importo complessivo pari a 182.000 euro finanziato dalla Regione Emilia Romagna per 150.000 euro nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 8.5.01 "Investimenti diretti ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”.

 

I lavori sono previsti dal Piano di Gestione Naturalistica della Pineta di Cervia 2011/2020 e verranno realizzati dalla Cooperativa Montana Valle del Lamone di Brisighella, specializzata nell'esecuzione di interventi forestali. I lavori hanno preso avvio nella parte nord orientale della pineta, posta in adiacenza alla via Nullo Baldini, e consentiranno di completare gli interventi selvicolturali avviati negli anni scorsi in alcune particelle forestali. Entro fine anno si interverrà nella zona posta dietro l'abitato di Milano Marittima compresa tra la 1° e la 14° traversa.

 

In particolare si provvederà ad effettuare diradamenti mirati delle piante deperienti e sottomesse a carico principalmente del pino marittimo, privilegiando il rilascio degli esemplari di pino domestico e di latifoglie autoctone tipiche dei boschi costieri. Tali interventi consentiranno di ottenere una maggiore stabilità e durata nel tempo della pineta.

 

Nel periodo di riposo vegetativo tra gennaio e febbraio verranno inoltre eseguiti interventi di potatura, taglio della vegetazione infestante e messa in sicurezza di circa 50 pini di notevoli dimensioni posti lungo i sentieri pinetali.

 

Per la prossima stagione primaverile sarà inoltre realizzato il nuovo percorso botanico del Parco Naturale di Cervia con l'utilizzo di moderne tecniche costruttive e comunicative. Verranno installati 35 nuovi cartelli illustranti le caratteristiche botaniche delle principali specie erbacee arbustive ed arboree tipiche della Pineta di Cervia. Inoltre verranno installate nuove bacheche riportanti cartelli illustrativi sulla forme delle foglie delle piante, sulle orchidee spontanee ed i funghi presenti in pineta.

 

Nel periodo marzo-agosto i lavori verranno sospesi per preservare la nidificazione delle specie stanziali e migratorie in pineta e riprenderanno in settembre per terminare entro il mese di ottobre del 2018.

 

Il Delegato al Verde Riccardo Todoli ha dichiarato: "In questi anni abbiamo notato la nascita di tante nuove piante autoctone, in particolare querce e lecci, che hanno bisogno di spazi per poter crescere. Il progetto, grazie al finanziamento della regione Emilia Romagna, è volto proprio a tutelare e rinaturalizzare la pineta di Milano Marittima e il Parco naturale, con lavori di diradamento nelle zone in cui vi sono piante secche e in fase terminale. Altra operazione importante è quella del taglio dell’edera e di altre piante parassite che si avvolgono attorno ai pini".



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.