LA POSTA DEI LETTORI / La cozza di Cervia e la difficile mobilità sul porto canale (Borgo Marina)

Giovedì 12 Maggio 2016

"La cozza di Cervia è un'eccellenza capace, al pari del sale dolce, di condensare nel brand cittadino valori culturali, gastronomici e turistici di grandissima caratura. Eppure, il ciclo di raccolta e commercializzazione dei mitili, di cui noi cervesi siamo particolarmente fieri, pone non pochi problemi alla viabilità (e in generale alla vivibilità) del quartiere Borgo Marina, che si affaccia sul canale."

 

"Accade questo: i pescatori (i cozzari, come li chiamiamo a Cervia) riversano sulla banchina il carico maleodorante e algoso di mitili. Abbandonano scarti e attrezzature, fregandosene di pulire (tanto poi ci pensano residenti e commercianti), si verifica una promiscuità insopportabile."

"Il sabato mattina arrivano gli autocarri della ben nota cooperativa che li commercia, mastodonti che si addentrano nel cuore del centro storico fino al faro vecchio. Paralizzano il quartiere, bloccano il traffico, creano disagio a ciclisti, pedoni ed altre attività. Talvolta ci rimettono pure i rami più bassi degli alberi, spezzati dai mezzi durante manovre che evidentemente non dovrebbero avvenire in quei luoghi. Il tutto, ça va sans dire, con buona pace dell’amministrazione locale."

 

"Ora mi chiedo: il codice della strada consente a tali mezzi di entrare nel centro storico (in cui è compreso Borgo Marina)? Si può immaginare una piattaforma esterna per lo smistamento? Lo spazio delimitato e occupato, durante le manovre, con tanto di barriere, ha lo stesso regime di tassazione del resto del suolo pubblico? E comunque, peccato non possiate condividere le puzze che respiriamo, facilmente sareste d’accordo con noi... Saluto cordialmente, confidando in un vostra gentile pubblicazione."

 

Fernando Rossi, ex dirigente, oggi pensionato

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Concordo ed aggiungo: esiste un piccolo mercatino del pesce, nei pressi del Circolo dei Pescatori, perché allora i marinai continuano a vendere il loro pescato lungo tutto il canale, lasciando sporco e materiale vario? Chiunque passeggi lungo il canale ne è testimone.

    15/05/2016 - fa58



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.