Concorso Masterplan Milano Marittima 2.0: alla ricerca di idee per il futuro della località

Sabato 5 Marzo 2016

Mercoledì 9 marzo alle 20.30 all'Hotel Aurelia, Milano Marittima la presentazione pubblica del bando di concorso d’idee. Il Sindaco: "Bassona, fascia retrostante i bagni e mobilità sono elementi essenziali per il rilancio di Milano Marittima"

Il mandato di governo del Sindaco individua tra i 50+luoghi da rigenerare l’ambito di Milano Marittima, la fascia retrostante gli stabilimenti balneari di Milano Marittima e il cosiddetto “Comparto Bassona” che ricomprende la Pineta, il Golf, il circolo tennis, il woodpecker in poche parole l’area che va dal Canalino alla Via Nullo Baldini.

 

La Giunta ha approvato gli indirizzi strategici del concorso di idee denominato MASTERPLAN – MILANO MARITTIMA 2.0 che  nei prossimi giorni saranno resi pubblici mediante  bando.
Il concorso di idee, consentirà l’acquisizione di proposte innovative che serviranno all’Amministrazione per tracciare le linee guida di sviluppo del territorio in una logica di ampliamento e miglioramento dei servizi per i turisti e le attività economiche del nostro Comune.
Prende il via un altro tassello strategico del percorso complessivo di riqualificazione urbana, già avviato dall’amministrazione con l’area del porto canale e con interventi specifici in zone di pregio quali ad esempio il Viale Matteotti a Milano Marittima.


Si è scelto di avviare un Concorso di idee in quanto modalità innovativa e stimolante, per arrivare ad una proposta integrata finalizzata alla realizzazione  di un Masterplan di Milano Marittima, uno strumento urbanistico di indirizzo per lo sviluppo della nostra località.
Il bando sarà aperto a tutti i progettisti in possesso di idonei requisiti e si svilupperà su tre ambiti progettuali: il Comparto Bassona, la Fascia Retrostante gli stabilimenti balneari e il Sistema della Mobilità e sosta. Quest’ultimo dovrà prevedere migliori servizi e snellimento del traffico attraverso collegamenti articolati anche con le altre zone del territorio comunale, il tutto in una logica di mobilità eco-sostenibile.
 I tre ambiti differenti ma complementari in termini di opportunità per lo sviluppo del territorio e dei servizi turistici, identificheranno un sistema unitario vasto che dall’asse retrostante i bagni prosegue nell’area verde del Comparto Bassona e si diffonde nel territorio.
La trama dei percorsi dovrà porre in connessione l’ambito litoraneo, la macchia verde della pineta e l’ambiente rurale con la Salina di Cervia, vera e propria riserva di natura e identità del luogo.


“Il bando – dichiarano  il Sindaco Luca Coffari, gli Assessori Giambi e Fabbri - potrà offrire alcuni spunti progettuali sui tre temi, ad esempio la caratterizzazione del Comparto Bassona come possibile polo del benessere, dello sport e della cultura, generare idee per le prossime progettazioni della fascia retrostante gli stabilimenti balneari, sviluppando strategie finalizzate all’alleggerimento del traffico veicolare delle zone a mare, spunti di riflessione utili per soluzioni innovative e realmente percorribili per la mobilità e per la sosta. I progetti che verranno presentati una volta selezionati verranno inseriti nel PSC e per la fascia retrostante i bagni troveranno immediata realizzazione nella prosecuzione dei lavori negli anni 2016-2018. ”


Il bando sarà pubblicato nei prossimi giorni e si concluderà a giugno. Per i primi tre classificati è previsto un premio rispettivamente pari a 8.000 , 4.000  e 3.000 euro. Ci sarà inoltre una pagina a web sul sito del comune che permetterà di raccogliere anche idee singole, non sottoforma di masterplan e dal quale i progettisti potranno anche attingere. Per dare a tutti i cittadini la possibilità di fornire suggerimenti e idee sui temi oggetto del concorso è anche  prevista una fase di partecipazione, mediante la creazione di un’apposita sezione sul sito web dell’Amministrazione Comunale alla quale tutti potranno accedere.


Concludono il Sindaco e Assessori “Crediamo  che l’utilizzo di questi nuovi strumenti di progettazione e pianificazione, sempre più aperti verso la partecipazione, costituiscano un utile contributo e arricchiscano di idee e di contenuti i processi decisionali e amministrativi della città, proiettando Cervia verso il futuro”



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.